I volumi di trading di OKEx e la riserva di Tether

I volumi di trading di OKEx e la riserva di Tether Immergetevi nel possibile esodo dell’utente

Un brusco calo del volume di trading di OKEx e delle riserve di stablecoin – tether (USDT) in particolare – può rivelare un continuo esodo dei suoi utenti dopo che il popolare scambio di derivati crittografici ha inaspettatamente interrotto tutte le attività di ritiro dei crittogrammi per circa cinque settimane.

I dati del servizio di analisi CryptoQuant mostrano che la quantità di tether contenuta nei portafogli OKEx è scesa a 6,69 milioni da 275,0 milioni tra il 25 novembre e il 1° dicembre, con un calo del 97,6% in meno di una settimana. Lo scambio OKEx con sede a Malta ha un’ampia base di utenti in Cina e il tether, il più grande gettone sostenuto dal dollaro del mondo, con Crypto Trader un patrimonio totale di 19,35 miliardi di dollari, è uno degli stablecoin più popolari utilizzati dai commercianti cinesi.

L’importo di USDT riservato su OKEx nell’ultimo anno.

Allo stesso tempo, il volume totale del trading giornaliero su OKEx è diminuito significativamente nello stesso periodo di tempo – circa il 67,7% dal 25 novembre, secondo i dati compilati da CoinDesk. Il volume di tether scambiato su OKEx è sceso del 70%.

I trader utilizzano spesso gli stablecoin come intermediario per acquistare attività criptate più rischiose. Dopo che gli individui acquistano gli stablecoin con dollari USA o altre valute emesse dal governo, gli scambi sono di solito la piattaforma dove gli stablecoin vanno ad essere scambiati per le valute crittografiche come bitcoin, etere o altre.

Nel 2017 il governo cinese ha proibito che le borse locali di crittografia permettessero scambi tra i beni crittografati e lo yuan cinese, ma la gente può ancora scambiare il renminbi con le monete stabili attraverso gli sportelli OTC (over-the-counter).

Gocce ripide

Il crollo del volume degli scambi non sembra essere una mera tregua di interesse, soprattutto se si considera che il bitcoin è vicino ai suoi massimi storici e che altre crittocorse si stanno radunando.
Abbonatevi a First Mover, la nostra newsletter quotidiana sui mercati.
Iscrivendoti, riceverai e-mail sui prodotti CoinDesk e accetti i nostri termini e condizioni e la nostra politica sulla privacy.

L’improvviso e significativo calo delle riserve su OKEx potrebbe indicare che gli utenti stanno trasferendo le loro monete stabili altrove – possibilmente in un altro scambio o nei loro portafogli freddi privati, secondo gli analisti e i trader che hanno parlato con CoinDesk.

“[È] solo gente che si ritira, credo”, ha detto a CoinDesk Darius Sit della QCP Capital con sede a Singapore. “Non vogliono tenere i beni in OKEx”.

Anche le alternative degli utenti cinesi a OKEx hanno avuto problemi simili nel corso di un recente giro di vite governativo sulle borse.

Tuttavia, durante lo stesso periodo di tempo, la riserva vincolata su Huobi ha registrato un piccolo aumento, secondo i dati di CryptoQuant, anche se la stessa metrica è scesa leggermente su Binance. Pur avendo sede legale alle Seychelles, Huobi si concentra anche sui clienti con sede in Cina, così come Binance, la cui posizione non è chiara.